Danza, moda, musica insieme per L’Aquila.

Maya
Fotografia Michele Simolo

Di Francesca Bianchi

Si è svolta lunedì scorso, nella suggestiva cornice dell’Acquario Romano di Piazza Manfredo Fanti 47, l’evento “La Moda a passo di Danza”, uno degli appuntamenti più attesi della Capitale. Uno straordinario connubio tra cultura, danza acrobatica, moda e musica, magistralmente organizzato da Simona Travaglini con il progetto Heart&Fashion.Tema e filo conduttore dello spettacolo, condotto da Veronica Maya, è stato l’Amore nelle sue diverse forme, proprio come è stato celebrato dalle parole eterne di poeti e scrittori dell’antichità greca e latina: Amore e Tradimento, Amore e Solitudine, Amore e Morte, Amore e Passione. Amore rappresentato durante la serata dagli abiti d’alta moda indossati da modelle e ballerine che hanno sfilato a otto metri d’altezza, incantando il pubblico in sala.
Lo stilista Camillo Bona ha raccontato il tema Amore e Tradimento, ispirato alla storia di Amore e Psiche, narrata nelle Metamorfosi di Apuleio.
Lo stilista bulgaro Ivan Donev ha messo in scena Amore e Solitudine, del cui emblema mitologico Narciso pagine memorabili ci sono state tramandate da Ovidio e da Luciano di Samosata.
Gli abiti della Maison Sarli hanno celebrato il tema Amore e Morte, simboleggiato dal mito di Orfeo ed Euridice.
A Gianni Molaro è toccato mettere sulla passerella Amore e Passione, ispirato al mito di Zeus e Ganimede, di cui tanto hanno scritto Ovidio, Luciano e Nonno di Panopoli.
Affidato alle voci di Elisabetta Pellini e Massimo Bocciarelli il compito di introdurre le quattro storie tra una performance e l’altra.
I cantanti Melania Petrillo e Biagio Graziano hanno messo in musica i diversi modi di vivere l’amore.
Le straordinarie coreografie sono state curate da Davide Zongoli, vice campione mondiale di Poledance
Ad allietare la serata l’Orchestra Sinfonica “Marco da L’Aquila”, diretta dal Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, che nonostante la giovanissima età ha già eseguito oltre 300 concerti in Italia e all’estero, riscuotendo ovunque successo ed ammirazione.
Il ricavato della serata finanzierà il progetto +ADD “Un Computer per L’Aquila e per la Sardegna”, sostenuto da Bioterra Onlus, Rotary Roma Nord, Rotaract Roma Nord e Clutech S.r.l. L’obiettivo è quello di ricostruire la dotazione informatica dell’Istituto del Convitto e del Liceo Musicale dell’Aquila, distrutti dal sisma di cinque anni fa, e di un istituto sardo colpito lo scorso autunno da una violenta alluvione.
Tra i presenti: i Principi Lillo e Maria Pia Ruspoli, il Principe Carlo Giovannelli, la Marchesa Daniela Del Secco D’Aragona, Erminia Manfredi, Bianca Maria Caringi Lucibelli, ideatrice del Galà delle Margherite, Patrizia Pellegrino, Umberto Masci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *