Eclissi di Sole 2011: martedì 4 gennaio, parziale, nel segno del Sagittario.

All’alba di martedì 4 gennaio 2011, uno spettacolo naturale sarà visibile
sopra ai nostri cieli. Si tratta di un’Eclisse parziale di Sole profonda, visibile,
con circostanze suggestive, indimenticabili e irrepetibili, sotto il segno del Sagittario.

Eclissi di Sole parziale visibile
Eclissi di Sole: 4 gennaio 2011

L’Eclissi di Sole si verifica quando la Luna, nella sua orbita attorno alla Terra, si combina tra la Terra e il Sole.

Il Sole, martedì, sorgerà a Est invaso per il 10 per cento dal disco lunare in un’
alba anomala. Per l’ora successiva la Luna seguirà a riempire il disco
Solare nascondendo
il 65% della superficie. Questa situazione planetaria causerà una
progressiva diminuzione della luce diurna causando un buio quasi completo,
nel momento di massima copertura.

Il 4 gennaio 2011 la terra si trova al perielio, ossia alla minima distanza dal Sole (147,1 mil. di km) presentando la massima dimensione angolare di 32,53′

La Luna nella fase di novilunio sarà prossima all’apogeo (massima distanza dalla Terra) con un diametro apparente del 10% inferiore al diametro del Sole.

L’allineamento Sole-Luna-Terra non sarà perfetto producendo una eclissi che sarà solo parziale e non totale, in qualsiasi dei punti d’osservazione della Terra.

In Italia sarà maggiormente visibile nelle località del Nord, anche se sarà visibile adeguatamente per tutto il resto della Penisola.

Regole fondamentali di sicurezza:

E’ severamente proibito (pena danni alla vista) osservare il Sole ad occhio nudo.

IMPORTANTE: fate attenzione ad osservare l’eclissi con adeguati schermi protettivi, come vetri fortemente oscurati, in quanto, l’esposizione dell’occhio ai raggi solari diretti (occhio nudo) è molto pericolosa e causa cecità anche permanente.

Allo stesso modo, anche le riprese e la visione con gli apparecchi ottici (fotografiche e cinematografiche come binocoli e cannocchiali) hanno delle importanti precauzioni e indicazioni da ricordare.
La duplicazione e amplificazione che le apparecchiature ottiche (oculare o mirino della fotocamera, videocamera,cannocchiali e binocoli) permettono, rischiano di compromettere in maniera ancora più seria i danni all’occhio umano.
A tali scopi ci sono una serie di occhialini per eclisse, binocoli con obiettivi preventivamente protetti con filtri di Mylar, telescopi forniti di appositi filtri di Vetro o di Mylar (da mettere davanti all’obiettivo e non sulla lente oculare), filtri come le pellicole di Mylar per osservazioni solari, che i negozi di ottica offrono.
In mancanza di queste soluzioni sviluppate appositamente, si possono utilizzare sistemi casalinghi che però non danno alcuna garanzia di sicurezza, come vecchi vetri affumicati, pellicole scure in bianco e nero sviluppate o la maschera, o occhiali da saldatore.

Per le riprese fotografiche dell’eclisse è indicato un teleobiettivo di 300-500 mm facendo ben attenzione a proteggerlo con un filtro solare o la pellicola di Mylar.

L’amplificazione della luce dei teleobiettivi rischia di danneggiare non solo l’occhio del fotografo, ma anche l’apparecchiatura. In special modo, il danneggiamento alla fotocamera riguarda praticamente i fotorilevatori del sensore.

E’ pertanto consigliato frapporre un filtro davanti all’obbiettivo della fotocamera per scongiurare qualsiasi pericolo.

Ulteriori informazioni sulle tecniche fotografiche al link.

Eclissi di Sole
Eclissi di Sole 2011 - Cielo coperto a Spoleto (Umbria)

SCENOGRAFIA:
Un’ora prima dell’alba il cielo di levante presenterà un rarissimo e interessantissimo avvicinamento del Pianeta Mercurio e Venere.
La Luna comincerà ad oscurare il Disco solare alle ore 07:54 con il Sole ancora sotto l’orizzonte.
Il fenomeno sarà visibile in penisola solo al sorgere del Sole una decina di minuti dopo (ore 08:03) fornendo un’alba con sole già intaccato dall’ombra della Luna (10% circa).

Il Sole, innalzandosi sull’Orizzonte verso destra dell’osservatore e la Luna verso la sinistra continuerà con la sua ombra a ricoprirne la parte superiore del Disco solare.
Il CET (punto di massima eclissi) è previsto per le ore 09:08, con Sole alto 8 gradi sopra l’Orizzonte, Superficie solare annerita per circa il 65% e notevole diminuzione di luce sulla Terra.

La Luna lascerà il Disco solare alle ore 10:37, con Sole 17 gradi sopra l’Orizzonte.

Link ai siti Istituto Nazionale di Astrofisica e Nasa .

Link al post Nasa sull’Eclissi 4 gennaio 2011.

Notizia dall’ANSA al link.

6 risposte a “Eclissi di Sole 2011: martedì 4 gennaio, parziale, nel segno del Sagittario.”

  1. Per vedere l’ eclisse non fate l’ errore di guardare direttamente il
    sole, e’ difficile trovare il vetro affumicato al punto giusto e
    comunque e’ pericoloso. Adottate una delle seguenti tecniche:

    Procuratevi una lente convessa: va benissimo un paio di occhiali da
    presbite di 1, 2 o 3 diottrie, e mettete a fuoco il sole su una
    superficie chiara (a 1 metro per 1 diottria, 50 cm per 2, 33 cm per 3).
    Vedrete chiaramente l’ombra della luna che mangia il sole da un bordo.

    Oppure, fate un circolo stretto fra pollice e indice e osservate l’ombra
    della vostra mano. In corrispondenza del buco formato dalle dita, ma
    piu’ grande, normalmente si vede un circolo di luce. E’ l’immagine
    virtuale del sole, normalmente circolare. Durante l’eclisse, vedrete
    chiaramente che il circolo assume la forma di una mezzaluna.

    Lo stesso effetto si puo’ vedere osservando l’ombra di un albero fra le
    cui foglie filtra un po’ di luce. In condizioni normali, l’ombra appare
    punteggiata da circoli di luce, che sono altrettante immagini virtuali
    del sole, formate come in una camera oscura dalle varie fessure (anche
    di forma irregolare) tra le foglie. Durante l’eclisse, tutti questi
    circoli diventeranno delle mezzelune. Questo e’ forse l’effetto piu’
    spettacolare e facile da vedere, che pochissimi notano.

    Qui si vede bene l’ effetto:
    http://newth.net/jakten/artikler/formorkelse99/english.html

    qui anche, e per di piu’ mostra anche come farsi una firma “eclissica”:
    http://inamidst.com/stuff/penumbra/

    queste invece sono addiritura di un’eclisse anulare! Stupende:
    http://www.flickr.com/photos/nilsvdburg/48949568/

    Enjoy!


    TRu-TS
    Buon vento e cieli sereni

  2. Ho ammirato stamattina questo evento astronomico. E’ stato bello perchè non mi capitava da moltissimo tempo. Ho usato un vetro per lo schermo dei saldatori che avevo da parte per queste occasioni.
    Un saluto.
    Franco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *