4 risposte a “Il Catalogo d’Arte Moderna.”

  1. Questi sono rari momenti vivissimi, ove generazioni diverse si incontrano casualmente in una semplice programmatica unicità, fatta di singole idee, tematiche, gusto pittorico, professionalità critica. Il tutto ritrova quel perduto senso culturale ed artistico in un sorriso di cui il nostro bel paese ha più bisogno, non fatto in todos, di mediatica e mercenaria illusoria realtà, ma fatto di sublime e piacevole surrealismo, avanguardismo di una sezione del secondo millennio ove si cela la vera direzione ad ogni risposta sull’enigma significativo dell’ignoto umano. Kiss the future, this is our time________written by Luca Geremia Russo in Art ENIGRUSSO.

  2. Onorata di esser presente nel Catalogo Internazionale, e maggiormente entusiasta della bella manifestazione che mi ha dato modo di ampliare le mie conoscenze e …scoprire BELLE PERSONE :-)) ! Un importante evento culturale che associa vari individui, con radici e culture diverse , per un unica meta l’ARTE ! Un “messaggio positivo” che si espande al mondo ! L’ARTE E’ LA FIAMMA ….. CHE TIENE ACCESO LO SPIRITO !! L’ARTE E’ PACE !!!!! L’ARTE E’ ….. VITA !!!! Carmela Calimera

  3. E’ un catalogo molto ricercato,in effetti;e coloro che non lo conoscessero ne sono attratti.Ha qualcosa di terapeutico-magico;mette d’accordo un po’ tutti,unifica a volte le persone,forse per le vibrazioni artistiche che emana.Piace.Piace anche al tatto e alla consultazione.Nascondere le copie che ne si possiedono ,altrimenti…spariscono!
    Guai dire in giro che lo si ha,se lo si vuole conservare per sè.Tutti lo vogliono.
    La presentazione a Roma mi è sembrata piacevole,viva,serena,civile…ma avrei preferito ancora più interventi e più dibattito.
    Spero che il CIDA 2012,come le edizioni precedenti,serva a liberare la società da quel po’ o tanto di retorica e…terorica che come placca dentaria sovente l’ ammorba;l’arte- ossia- come divino e dolce strumento (indolore per il fruitore)nella costante ricerca di idee in movimento, e di depistaggio eventuale dei luoghi comuni che ,ahimè,attentano al benessere e alla quiete del nostro essere.”Mandi” dalla Carnia,Friuli(che non è il Veneto come molti di voi maliziosamente pensano).Documentatevi,pigroni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *