Military coup attempt in Turkey.

On Friday 15 July 2016 a turkish Army faction has besieged with helicopters headquarters intelligence Turkish supporter of President of the Republic Recep Tayyip Erdogan, in Ankara, the capital, and blocking access to the bridges in Istanbul.

Istanbul - Turkish
Istanbul – Turkish
The coup leaders are trying to disarm the Police in various locations and trying their proclaimed “to restore the constitutional order in Turkey, the rule of law, civil liberties and the general safety”. During the operations took hostage the Chief of Staff, and the President was rescued. Erdogan was refused the request for asylum from Germany making a new attempt in England, to direct the most of the operations of the restoration of legality in Turkey. Erdogan said that the order will soon be restored to the international community of law and the coup leaders will be punished severely.
Turkey is not new to the coup the military guardians of the secular state founded by Mustafa Kemal Ataturk. The military have already intervened in four other occasions in 1960, 1971, 1980 and 1998.

Despite the curfew lot of people took to the streets to attend and actively participate in the developments. For the moment policeman killed by the militari would be 17 in total ammount.

UPDATE 02:30 hours.
The pre 01:30 the coup is tamed with the arrest of 450 military coup. Strong evidence of loyalty of the population who peacefully helped to restore order.

UPDATE 09:45.
Are 90 people died in clashes, 1563 people arrested, 1154 wounded. The head of the coup would be the billionaire Fethullah Gulen opponent in exile Erdogan although declares completely unrelated. The soldiers involved in the coup are able not too high, were removed a few colonels.

Italian version.

Il fallito colpo di stato in Turchia.

Nella serata di venerdì 15 luglio 2016 una fazione dell’Esercito turco ha preso d’assedio con gli elicotteri la sede dell’intelligence turca sostenitrice del Presidente della Repubblica Recep Tayyip Erdogan, ad Ankara, la capitale e bloccando l’accesso ai ponti ad Istanbul.
I golpisti stanno cercando di disarmare la Polizia nelle varie sedi e nel tentativo del loro proclamo “per riportare in Turchia l’ordine costituzionale, lo stato di diritto, le libertà civili e la sicurezza generale”. Nel corso delle operazioni hanno preso in ostaggio il Capo di Stato maggiore, e il Presidente è stato messo in salvo. Erdogan si è visto rifiutare la richiesta d’asilo dalla Germania facendo un nuovo tentativo in Inghilterra, per dirigere al meglio le operazioni del ripristino della legalità in Turchia. Erdogan ha dichiarato che l’ordine sarà presto ristabilito anche presso le comunità internazionali di diritto e i golpisti saranno puniti severamente.
La Turchia non è nuova al colpo di Stato le forze armate custodi dello Stato laico fondato da Mustafa Kemal Ataturk. I militari sono già intervenuti in altre quattro occasioni negli anni 1960, 1971, 1980, 1998.

Malgrado il coprifuoco molta gente è scesa in piazza per assistere e partecipare attivamente agli sviluppi. Fino ad ora il numero dei poliziotti uccisi sarebbero in numero di 17 unità.

AGGIORNAMENTO ore 02:30.
Alle pre 01:30 il colpo di stato è domato con l’arresto dei 450 militari golpisti. Forte prova di lealtà della popolazione che pacificamente ha contribuito a ristabilire l’ordine.

AGGIORNAMENTO ore 09:45.
Sono 90 i morti negli scontri, 1563 persone arrestate, 1154 feriti. Il responsabile del golpe sarebbe il migliardario Fethullah Gulen oppositore in esilio di Erdogan anche se si dichiara completamente estraneo. I militari coinvolti nel golpe sono di grado non troppo alto, sono stati rimossi alcuni colonnelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *