Miss Italia 2011: prima serata.

PalaTerme di Montecatini.

Finali di Miss Italia 2011 – Edizione 72 – Prima serata, domenica 18 settembre 2011.Situato tra Largo d’Acquisto e Via Ugo Foscolo, il Palaspost del Comune di Montecatini, ribattezzato PalaTerme ed ancora Pala Specchiasol, sta ospitando il prestigioso Concorso di bellezza.

L’enorme folla di spettatori e stampa radunati all’ingresso per l’apertura dei cancelli – consentito entro e non oltre le ore 20:00 per esigenze televisive – defluisce con celere regolarità.

Si accede all’interno ascendendo la rampa di scale per la gradinata o per un tunnel che porta al parterre o alle tribune. Dinnanzi uno spettacolo scenografico tecnologico: tralicci, acciaio, steadycam, carrelli, macchine da presa, luci, schermi, effetti sonori e colori! Sul palco anteriore già Fabrizio Frizzi e sullo sfondo lo spettacolo naturale: le 60 miss perfettamente inquadrate – ad attendere gli spettatori con enorme senso di umiltà, responsabilità e ‘comicità’ – per attendere la diretta Rai1 prevista per le ore 21:10.

Si apre, addì domenica 18 settembre 2011, la Finalissima che incoronerà Miss Italia 2011.

Sul palco l’oggetto più ambito delle Bellezze d’Italica stirpe: la corona luminosa di Miss Italia in scala gigante, che, dopo una serie scenografica di impatto visivo, si solleva nell’alto per integrarsi e nascondersi tra i tralicci, in attesa degli ulteriori sviluppi con le Miss sullo sfondo.

Una prima passerella fa scattare subito il primo turno di votazione per la giuria tecnica sistemata alla destra del palco costituita da personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura tra i quali spiccano l’Abbagnato, ex Miss Italia, Vanzina, giornalisti. Il mero aspetto fisico, fa escludere le prime 10 ‘unità’.

E’ il turno di Francesca Testasecca la Folignate Miss Italia 2010, che racconta la propria esperienza di Miss.

Seguono le proiezione di frammenti delle registrazioni alle interviste delle Miss. Parte la n.11, Rebecca Alessi, Miss Umbria 2011 parlado della propria attività di tennista trasmessa dal nonno, poi l’Aquilana che partecipa alla ricostruzione per il terremmoto, seguono vegetariane, con il desiderio di sposarsi, combattere la criminalità, passione per la medicina, insegnanti di catechismo, divertimento con gli amici, chi già mamma, rapporto confidenziale con i genitori, con il ragazzo, per finire con l’esigenza del rispetto!

Una sfilata di abiti da sposa interrompe momentaneamente il profilo complessivo delle 60 miss che prosegue con i viaggi, con lo studio di canto lirico, di nuovo la medicina, persino una nubile! Chi si schiera contro l’anoressia e chi esalta la fedeltà.

Una sfilata casual interrompe di nuovo il profilo. Si susseguono un bellissimo filmato che mostra una fiammeggiante Topolino verde con due guide che mostrano la Città di Montecatini a partire dalla più storica M.Alto.

Poi l’Ospite internazionale Lannie Kravitz che esegue Stand tra i colori giallo-bianco-nero della scena. L’ntervista di Frizzi che chiede di ‘indossare’ la sua chittarra.

I cambi scena, per le pubblicità si susseguono serrati, risultando ben organizzati e composti.

Riprendono i profili delle Miss cavallerizza, cantante che scopre il suo bellissimo timbro caldamente diaframmatico, l’insalata di cuore di appassionata di cucina, aspirante dottoressa, chi perde e ritrova subito un papà, gelosia del ragazzo…
E’ la volta dell’assegnazione delle fasce…

Miss Sorriso n.54 Sara Izzo;
Ragazza in Gambissima la n.10 Michela Alviani;
Miss Tecnologia Fidelity Point la n.49 Irene Cioni

Dopo il secondo intervento della giuria, vengono ‘scremate’ altre 10 miss e si esibisce ancora l’ospite Lenny Kravitz eseguendo “Black and white America”, single tratto dal suo nuovo disco.

Subito dopo la pubblcità è la volta della fase più interessante della serata: le Miss vengono sottoposte in diretta, alle domande che riguardano i nuovi regolamenti per la partecipazione al Concorso di Miss Italia 2011.

Qualche Miss non è completamente daccordo sulla novità del tacco esagerato, perchè penalizza le miss con una statura inferiore. Per il resto c’è unanimità di consensi, dai rifacimenti alla adozione generale delle nuove regole. Rebecca Alessi, apprezza il ritorno alla classicità. Per riassumere: Miss Italia deve essere la ragazza della porta accanto, non una icona ipertecnologica artefatta e furtiva.

A questo punto, è il turno delle domande alle miss:

Domanda alla n.5 Valentina Vidal: nel gruppo delle miss ci sono ragazze brave come te? SI.

Domanda alla n. Stefania Fidone: Cosa apprezzi di un ragazzo? IL FASCINO.

Domanda alla n.15 Dalila Pasquariello: Pensi che il titolo di Miss Italia potrà distrarti dalla vita quotidiana? NON SONO IN GRADO DI RISPONDERE FINCHE’ NON SARO’ IN QUESTA CONDIZIONE!

Domanda alla n. Giusy Bonapunto: Cosa sceglieresti tra Università e spettacolo? ENTRAMBE, PENSO CHE SI POSSA PORTARE AVANTI ALLO STESSO TEMPO, BASTA ORGANIZZARSI.

Domanda alla n.46 Maira Pietrocola: Che ruolo svolgel’invidia in un concorso come Miss Italia? E’ UN SENTIMENTO CHE NON ESISTE NEL CONCORSO. MAGARI SI FANNO PRONOSTICI TRA LE RAGAZZE.

Domanda alla n.43 Chiara Caporalini: L’altezza (186cm) costituisce problemi nella vita e nel concorso? FORSE SI VIENE SEMPRE MESSI ALL?ULTIMA FILA, TRA I BANCHI DI SCUOLA, NELLE FOTOGRAFIE… Insomma nulla di preoccupante!

Domanda alla n. Benasti: Se vincerai il titolo pensi che cambierà la tua vita quotidiana? NO.

Le e-mail dei telespettatori on-line riportano molti commenti che sottolineano banalità nelle risposte delle Miss. Nella ‘fossa’ dei giornalisti e dei fotografi, si alza una difesa unanime delle ragazze, la cui conoscenza ed esperienza più diretta lascia affermare con maggiore attendibilità una situazione opposta! Tra l’altro la selezione delle domande, non era delle più stimolanti.

Le miss leggono specialmente quotidiani locali e sono più attratte dalla Tv.

Ora si vuole indagare se lo Spettacolo di Miss Italia è ancora attuale.

Poi una domanda alle escluse cui risponde la 32 Selene Troppelli: cosa significa felicità? STAR BENE CON SE STESSI E TROVARE EQUILIBRIO.

Dalla giuria Eleonora Abbagnato, star internazionale della danza, è felice di tornare in Italia e trovare queste bellissime e bravissime ragazze, specialmente molte del Sud come lei Sicula.

Il turno delle due ragazze escluse per violazione all’art.8 del regolamento per le nudità.

Sono sul palco a testimoniare che spesso le escluse hanno un successo maggiore.

La prima, Tiziana Piergianni – 25 anni, Milanese vive a Taggia (Im)  (IM),  altezza 176cm, capelli castani e occhi marroni –  mamma di un bambino, non condivide l’eliminazione perchè le difformità appartenevano a servizi prestati professionali, anche se sono contemplati dall’art.8 e pertanto giusta la decisione.

La seconda, Raffaella Modugno – 23 anni, Avellino   vive a Roma, taglia 44, altezza 182cm, capelli castani, occhi marroni, 92-63-93 – difende la sua posizione sostenendo che la pubblicazione è avvenuta a sua insaputa e senza una sua esplicita liberatoria.

Entrambi rifarebbero ciò che hanno fatto, indicando però alla Miren di rivedere il regolamento con una maggiore attenzione in quanto anche la posa senza veli costituisce un aspetto artistico molto importante.

La domanda rivolta alla patron Patrizia Mirigliani se Miss Italia debba aggiornare il regolamento…

Patrizia risponde che il pudore deve essere presente non solo nei concorsi, ma un pò dappertutto. Sinceramente è una risposta che lascia un pò di interrogativi aperti. [Prendiamo atto delle importanti svolte del regolamento del Concorso che tutelano l’integrità fisica e morale, però allo stesso tempo non vorremmo che ci siano delle polemiche politiche, un tema che mal si sposa con la bellezza! Nda]

Patrizia incalza: le esclusioni delle Miren sono giuste perchè lo spettacolo deve avere un limite.

L’articolo 8 rimane anche per il futuro, chi non rientra in quelle regole non deve partecipare. Non si diventa famosi per un nudo.

La Direttrice di A interviene nella difesa delle due ragazze perchè ha capito nel profondo l’animo buono delle due ‘donne’ che non sono condannabili, condividendo però le novità delle normative del Concorso che restaurano Etica e pudore.

L’assegnazione delle 4 fasce…

Miss Eleganza n.13 Maria Ludovica Pessinotto;
Miss Simpatia la n.31 Eleonora Pierella;
Miss Specchiasol 5 Valentina Vidal;
Miss Cinema Veribel la n.6 Mara dell’Armellina;

Miss cinema parteciperà al film “10 regole per fare innamorare”, di Cristiano Bortone.

L’eliminazione finale delle 10 miss che chiude la serata le 30 Miss che parteciperanno alla Finalissima di lunedì 19 settembre 2011

L’elenco delle 30 finaliste:
Michela Albiani -Miss Toscana, n.10
Simona Colella -Miss Deborah Milano Molise, n. 35
Maria Polverino -Miss Wella Campania, n. 40
Eleonora Pierella -Miss Eleganza Lazio, n. 31
Valentina Canevelli -Miss Wella Liguria, n. 38
Sarah Baderna -Miss Emilia, n. 8
Valentina Vidal -Miss Friuli Venezia Giulia, n. 5
Valentina Cammarota -Miss Curve d’Italia, n. 55
Grazia Guerrieri –Miss Basilicata, n. 19
Silvia Sanna -Miss Cinema Sardegna, n. 26
Sara Teodoro -Miss Puglia, n. 17
Irene Cioni -Miss Rocchetta Toscana, n. 49
Janette Giuseppa Sammartino -miss Wella Siclia, n. 36
Maria Falconieri -Miss Cinema Puglia, n. 25
Alessia Tedeschi -Miss Cinema Abruzzo, n. 23
Stefania Bivone -Miss Calabria, n. 18
Francesca Scattolini -Miss Eleganza Marche, n. 30
Maura Manocchio -Miss Molise, n. 16
Daniela Cau -Miss Sardegna, n. 21
Barbara Storoni -Miss Wella Lazio, n. 39
Maria Selena Filippo -Miss Rocchetta Puglia, n. 51
Dalila Pasquariello -Miss Campania, n. 15
Maria Ludovica Perissinotto -Miss Abruzzo, n. 13
Ilaria Rocchetti -Miss Lazio, n. 14
Alessia Cervelli -Miss Valle D’Aosta, n. 01
Mayra Pietrocola -Miss Miluna Puglia, n. 46
Maria Chiara Farina -Miss Debora Abruzzo, n. 34
Giulia Gambin -Miss Miluna Veneto, n. 43
Erika Bufano -Miss Sportiva Basilicata, n. 60
Chiara Caporalini -Miss Miluna Toscana, n. 44

Due delle ragazze eliminate avranno la possibilità di essere ripescate nelle fasi iniziali della serata di stasera;: una dalla giuria tecnica, l’altra con il televoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *