Papa Benedetto XVI ad Assisi per l’anniversario del I Incontro Interreligioso.

Assisi, addì giovedì 27 ottobre 2011.

Il Treno Frecciargento Vaticano-Assisi con 430 posti a sedere e della lunghezza di 187 metri è partito stamane alle ore 8 dalla Stazione Vaticana.

Assisi Interreligioso
Papa benedetto XVI ad Assisi

Il Santo Padre, Papa Ratzinger, ha preso posto nella carrozza 2, ospitando a bordo tutti gli altri esponenti religiosi, ha percorso la tratta ferroviaria per Ancona, passando per Terni, Spoleto, Foligno e facendo scalo a Santa Maria degli Angeli alle ore 09:45. Ad Assisi, ad accoglierlo c’erano il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e il Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.

La prima tappa era prevista nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli per la mattinata, ed una seconda a piedi seguendo i passi del poverello lungo la sua Via fino alla Basilica Superiore, nel pomeriggio, dove tutti i Capi religiosi del Mondo si sono uniti in un fraterno dialogo, ricordando una giornata molto importante di 25 anni fa.

Era il 27 ottobre 1986 e il Papa Giovanni Paolo II sceglieva Assisi per un incontro dei Capi di tutte le religioni per una giornata di preghiere per la Pace in un periodo di Guerra fredda tra Usa e Urss.

25 anni dopo Papa Benedetto XVI si rinnova lo Spirito di Assisi per la Pace e la Giustizia in un incontro ecumenico internazionale, in un pellegrinaggio per la speranza.

Quell’evento, ha ricordato Benedetto XVI a Santa Maria degli Angeli, era stato ideato dal predecessore per “contrastare il ricorso alla violenza a scopi religiosi. Il compito fondamentale del Dialogo interreligioso è di evitare che in nome della fede si compiano violenze anche in futuro come lo sono state perpretate in passato, con enorme vergogna, anche da parte Cristiana . Anche se è stato un utilizzo abusivo della fede cristiana, in contrasto con la vera natura. Dio è Creatore e Padre di tutti gli uomini, fratelli e sorelle che formano un’unica Famiglia sotto la Croce”. Due sono oggi le minacce: l’assenza di Dio, l’ateismo che genera anarchia producendo violenza, e il Terrorismo che prende come pretesto la Religione.

Il Papa ha pranzato insieme agli esponenti delle Delegazioni nel Convento di Santa Maria degli Angeli con un menù “francescano”.

Nel pomeriggio dopo le 16 e 30, il Papa insieme ai leader come Bartolomeo I, Patriarca di Costantinopoli – Rowan Williams, Arcivescovo di Canterbury -David Rosen, Rabbino – hanno rinnovato il loro impegno per la Pace accendendo una lampada votiva. Tutti i delegati e lo stesso Santo Padre per ultimo sono risaliti nei pulmini che li riconducevano alla Stazione.

Delegazioni di 31 Chiese Cristiane, Delegazioni di 176 esponenti di diverse Tradizioni religiose,

1200 persone nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli, 2000 persone nella Piazza delle Basilica di San Francesco, 305mq di palchi, 8 megaschermi 3Km di transenne, tiratura di 500.000 copie della rivista San Francesco Patrono d’Italia.

I numeri davvero notevoli, sono davvero superfrui. L’importante è il messaggio che questi uomini inviano, quello di Pellegrini di Verità e di Pace universale.

Messaggi molto importanti sono quelli che si apprendono dalla rivista San Francesco Patrono d’Italia, consegnata con la cartella stampa.

Un interessante libro di Mario Cereghino e Giovanni Fasanella dal titolo “Il Golpe Inglese” che ripercorre una Storia della Penisola italiana rivista alla luce dei documenti ritrovati negli Archivi inglesi, che confermano le “Teorie” che unificano il Paese per scopi utilitaristici. Dalla costruzione del Canale di Suez, le Guerre d’Indipendenza, l’Impresa dei Mille, l’Unità d’Italia sotto i Savoia, lo Scandalo Sinclair che causa la morte di Matteotti, fino al caso Mattei, vittima della scalata Italiano al cartello delle sette sorelle.

Poi un recente Messaggio del Papa: quello comunicato il 24 ottobre 2011 per il riordino della Finanza mondiale; una situazione economica che sta causando enormi sconvolgimenti e ingiustizie. Argomenti che saranno ripresi in un’altro capitolo di NotitiAE.

Alle ore 21:00 della serata, nella Basilica Inferiore di San Francesco Veglia di preghiera, “Il Signore ti dia Pace” presieduta da Frate Giuseppe Piemontese OFMConv, Custode del Sacro Convento.

Guarda il video su CANTATADACAMERA.

Galleria fotografica.

Pubblicato da NotitiAE su giovedì 27 ottobre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *