SAN VALENTINO: la Storia e la legenda del Santo degli innamorati.

San Valentino è nato nel 175 circa a Terni (Prefettura di Roma, durante l’Impero di Marco Aurelio) discendente di una famiglia di nobili origini.

Santo degli innamorati
San Valentino - Terni

Le notiziae biografiche su San Valentino sono molto limitate fino all’anno in cui fu ordinato Vescovo di Terni e della Valle del Nera [consacrato da S.Feliciano Vescovo di Foligno], nell’anno 197 d.C. (secondo alcune fonti).

Dal quel momento, la fama di San Valentino andò sempre crescendo, per via della sua oratoria con la quale riusciva a convertire i pagani, e per via della lunga schiera di discepoli, come San Castulo, Lucio, Saturnino e Magno e per i miracoli da lui compiuti.

Valentino acquisì notorietà specialmente come guaritore, e per le sue attenzioni verso i bambini, i giovani e i malati. In realtà Valentino sosteneva di non essere lui stesso a guarire, ma il “Signore”.

Uno dei maggiori miracoli risale al 225 d.C., la guarigione del figlio di Fontéo, che si racconta avesse tenuto la testa tra le sue ginocchia.

L’altro miracolo che lo condusse al Martirio, fu la guarizione di Cheremone, figlio dell’Oratore ateniese Cratone. Essendo storpio e muggendo come un toro, Cratone decise di ammettere San Valentino in casa sua, contavvenendo ai principi della Religione pagana.

Le preghiere di San Valentino guarirono istantaneamente Cheremone.

Dopo il miracolo, Cratone fece battezzare se e tutta la famiglia.

I discepoli Proculo, Efebo, Apollonio e Abondio vollero seguire il maestro divenendo cristiani. Abondio era figlio di Annio Placido, Prefectus Urbis, ossia Prefetto di Roma sotto Marco Aurelio Claudio e Valeriano Aureliano.

Annio Placido, attaccato ai principi del Paganesimo, fu indispettito dalla scelta cristiana del figlio. Nel 270d.C. fece uccidere Cratone (oratore greco e latino), maestro di Eloquenza e Filosofia del figlio per averlo distratto dei Principi pagani e malmenare pubblicamente San Valentino.

La violenza su San Valentino causò un tumulto popolare, e Annio Placido dovette rinchiuderlo in carcere e lo fece decapitare con l’accusa di essere cristiano.

Le spoglie del Santo furono raccolte dai discepoli di Cratone, ossia Proculo,

Efebo e Apollonio (divenuti cristiani). Avvolsero il corpo in un lenzuolo e lo caricarono su un carro trainato da 2 cavalli lasciati liberi, e seguiti dai discepoli. Essi percorsero la Strada Falminia, seguendo il corso del Nera, e si fermarono proprio dove sorge la Basilica al Santo dedicata al LXIII miglio della stessa Flaminia. I tre discepoli acquistarono con soldi propri il terreno dove i cavalli si erano fermati con le reliquie del Santo e scavarono una catacomba con una piccola chiesa centrale e due corridoi laterali.

I tre discepoli furono uccisi come martiri durante la notte del 14 febbraio del 273 d.C., [giorno dedicato a San Valentino che non corrisponde alla data esatta del martirio] perchè denunciati come Cristiani.

I corpi dei 3 discepoli di Valentino furono sepolti accanto alla tomba d del Santo. Un’iscrizione recita: “In hac Basilica requiescit corpus S. Valentiny Martyris… Item corpora SS. Martyrum Proculi Ephebi et Apollonii Atheniensium, quos B. Valentine verbo erudit ad fidem, et coronam provocavit examplo”.

La legenda.

La legenda del Santo, come Protettore degli innamorati deriva dalla sua attenzione verso i bambini a cui lasciava ingresso al suo magnifico giardino pieno di rose e di fiori.

La legenda racconta della protezione che diede ad una giovane ragazza di Terni e al suo innamorato, un giovane Militare romano. La ragazza si ammalò e Valentino sicuro dell’amore dei due giovani li unì in matrimonio, su insistenza del ragazzo.

Idee, ragali e festeggiamenti per San Valentino:
Eventi Valentiniani;
Manda un pensiero floreale;
Passa un San Valentino musicale con SANVALENTINO JAZZ – CENE IN MUSICA.

Direzione artistica: Fabrizio Zampetti – 3382594596 – fabriziozampetti@alice.it
Ufficio stampa: Chiara Silvestri – 3477695275 – sanvalentinojazz@gmail.com

6 risposte a “SAN VALENTINO: la Storia e la legenda del Santo degli innamorati.”

  1. Finalmente torna NOTITIAE alla faccia degli invidiosi!! il Ritorno Notitiae è segnato dalla storia di un nome tanto noto, quanto sconosciuta la sua storia. Grande Ja!

  2. I really consider this specific article
    , “SAN VALENTINO: la Storia e la legenda del Santo
    degli innamorati. | NoTiTiAE”, particularly compelling and also it was
    indeed a superb read. Thanks a lot,Veronique

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *