Scompare il più grande amico della Lirica.

Grave lutto nel mondo callasiano, del Melodramma e della Cultura. Dopo la scomparsa, nel novembre 2013 del fondatore e presidente dell’International Callas Archive, Fabio Gervasoni, nelle giornate tra 14 e 15 aprile 2015, è venuto a mancare

Giancarlo Tanzi - Accademia Araba d'Egitto in Roma
Giancarlo Tanzi – Accademia Araba d’Egitto in Roma
Giancarlo Tanzi. E’ stato rinvenuto nella sua residenza a Verona, colpito da un arresto cardiaco. Grandissimo appassionato del melodramma e tra i maggiori collezionisti del soprano Maria Callas.

Trasferitosi a Monaco di Baviera dal 1965 in tutti questi anni ha raccolto e custodito ogni genere di reliquia e oggetto riguardante la cantante greca Maria Callas Meneghini. Nel 1994 aveva fondato a Monaco l’Associazione “Fur Maria Callas “ e da allora organizzato moltissimi eventi, mostre documentarie sulla divina, in varie città, in Italia e all’estero. Nel 2006 aveva donato la sua imponente collezione tra abiti, dischi, fotografie e altra importante oggettistica al Comune di Zevio per l’allestimento di un’esposizione permanente. Il Comune avrebbe preso in carico la donazione con una delibera del 2007 e sembra che l’apertura sia imminente. Sarebbe un gesto molto importante per lo scomparso, che aveva scelto proprio la città natale del primo ed unico marito del celebre soprano, Giovambattista Meneghini, per vedere realizzato il suo sogno.

‘Gianni’ era una persona con grande carattere e di notevole bontà, apprezzato nel mondo lirico da cantanti lirici e teatri con cui aveva avuto lunga frequentazione. A differenza di tanti altri che su Maria Callas fecero grande speculazione e profitti utilizzando il suo mito.

Gianni dispose prima dei suoi risparmi, poi di un’eredità, per acquistare negli anni ogni tipo di cimelio del grande soprano dalla cui voce era stato conquistato un giorno che, giovanissimo, effettuava una consegna come postino. Fu rapito da una musica bellissima: la signora alla porta voleva dargli una mancia, ma Gianni rifiutò, dicendo che gli sarebbe bastato ascoltare quella musica fino in fondo: “Casta Diva” eseguita da Maria Callas…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *