Smartphone 2018.

I dati delle quote di mercato e spedizioni del quarto trimestre 2017 per il mercato degli smartphone (Apple 19.3% – Samsung 18.6% – Huawei 10% seguoni OPPO e XiaoMi),

Smartphone (foto d’archivio)
elaborati da Strategy Analytics presentano un crollo dell’8.8%. La flessione a livello generale è dovuta essenzialmente al crollo del mercato cinese. Gartner segue il successo relativo per Huawei che incrementa il proprio mercato del 7,6% e Xiaomi addirittura del 79% rispetto all’anno precedente.
Il mutato atteggiamento dei consumatori che negli ultimi anni ha preferito acquistare devices più affidabili di qualità e la mancanza di innovazioni sostanziali (incentrate in operazioni di marketing come la maggiore durata delle batterie e ricerca della qualità delle foto con la doppia fotocamera, display da sei pollici senza bordi, le esigue potenzialità degli assistenti virtuali e dell’intelligenza artificiale), l’attesa per l’avvento di novità come le reti 5G, nel 2019 (che promette velocità e alla bassa latenza della rete) ha determinato il flop del mercato.
Questa è l’apertura al Mobile World Congress (Mwc) di Barcellona.
Da rilevare l’enorme stabilità e longevità degli apparecchi smartphone sia in reparto hard che software. A questo dato va aggiunta la estrema accessibilità economica. Per un’ampia descrizione degli smartphone dal punto di vista tecnico suggeriamo il nostro articolo al link: http://www.notitiae.info/smartphone-foto/

I dispositivi mobili 2017 che riassumiamo brevemente: Huawei Honor 8 (2017), Huawei P8 Lite (2017) [migliore per rapporto prezzo prestazioni e più venduto], Huawei P10, Samsung Note 8 [Migliore smartphone e fotocamera], Samsung S8 e S8+, LG G6, Sony Xperia ZX Premium, Sony Xperia XA1, Meizu M5 Note, Apple iPhone 8 e iPhone X lanciato nel settembre 2017 e in vendita da novembre 2017, ha schermo OLED borderless da 5,8 pollici di diagonale, sistema operativo iOS 11. LG G6 e V30 2017 con amplissimo angolo di campo, DAC dedicato per l’audio del V30 lamenta non eccelsa qualità dell’immagine malgrado la leadership per la produzione degli schermi led. Per i remake Nokia propose il restiling del 3310 (2017).

Proseguendo con le presentazioni in occasione del Ces 2018 per i dispositivi Android:
Samsung Galaxy A8 (2018) e Galaxy A8+
LG K10
Razer Phone primo smartphone per gamer con schermo a 120 hz, doppio speaker frontale, display da 5,72 pollici, Snapdragon 835, acceleratore grafico Adreno 540, 8GB di RAM e 64GB di memoria, batteria da 4000 mAh
Sony xperia xa2 ultra (2018)
Asus Zenfone 4 max
Vivo X20 plus
Alcatel Serie 1, 3, 5

L’LG G6 nel gennaio 2017 ha proposto il primo dispositivo con bordi ridotti e rapporto 18:9. Samsung ha risposto con l’infinity display curvo e senza bordi nell’S8 (con ratio screen-to-body di 83,5%). Apple in ottobre 2017 ha rilanciato con il notch, integrando lo schermo dell’iPhone X con altoparlante, fotocamera frontale e sensori (con ratio screen-to-body di 82,9%).

Le presentazioni al MWC sembrano ricalcare e perfezionare le precedenti evoluzioni tecnologiche senza stravolgere il mercato.
Le novità 2018 sono essenzialmente legate al machine learning e dell’intelligenza artificiale, il
notch (interruzione nera del display) notch in stile iPhone X (hanno la caratteristica di avere uno screen-to-body ratio molto alto con formato 18:9, ma una maggiore visibilità specialmente per la visione dei formati cinematografici classici), schermo con risoluzione HD, Full HD, Quad HD (2K) su pannelli LCD o AMOLED considerando luminosità, angoli di visione, tecnologie come HDR che elimina fastidiosi forti contrasti, con display borderless con rapporto 18:9 e funzione Always On dello schermo, face ID riconoscimento 3d del volto, scocca unibody completamente in metallo e posteriore in vetro e cornice in metallo spesso impermeabilizzati, resistenti all’acqua e alla polvere Ip68, certificazione militare, e dispositivi pieghevoli.

Mobile World Congress 2018 di Barcellona
26 febbraio – 1 marzo 2018

Le novità per casa produttrice.

Samsung. (1938 Corea del Sud)
Galaxy S9, l’S9+ e Note 9, S9 Mini, Galaxy X pieghevole.
Dotati di Infinity Display super amoled quad hd+ a doppio bordo arrotondato, con diagonale 5,77 e 6,22, cpu Snapdragon 845 *(1) e 6 GB di RAM, machine learning, intelligenza artificiale, mini-processore dedicato, sensore per il riconoscimento facciale con scansione 3D del volto, sensore impronte digitali sotto lo schermo. Fotocamera con ottiche a diaframma variabile da f/2,4 a f/1,5 e ripresa super slow-motion, con video fino a 960 fps.

Asus (1989 Taiwan)
Presentati martedì 27 febbraio 2018, Asus Zenfone 5Z, Zenfone 5 e Zenfone 5 Lite.
Asus Zenfone 5Z ha schermo senza bordi con display da 6.2 con ratio screen-to-body del 90%, notch, cpu Qualcomm Snapdragon 845, RAM da 8 GB, archiviazione di 256 GB, intelligenza artificiale denominata Artificial Intelligence Engine, jack da 3.5mm per cuffie, porta Micro-USB. Si contraddistingue per rapporto qualità/prezzo,
Zenfone 5 con cpu Snapdragon 636 e Zenfone 5 Lite con spu Snapdragon 630m schermo da 6 pollici FullHD+, 4 fotocamere due posteriori da 16MP e due anteriori da 20MP.

Sony (1946 Tokio)
Sony Xperia XZ2 e Xperia XZ2 Compact
con SoC Snapdragon 845 per 6 gb di ram, schermo 5,7 pollici, edge-to-edge con display OLED 4K, fotocamera posteriore doppia, batteria da 3420mAh, altoparlanti stereo video in 4K o in super slow motion in Full Hd, full vision, Dynamic Vibration System. e scocca certificata IP68.

LG
(1958 Corea del Sud)
A Barcellona ha presentato K8 e K10. Grande attesa per G7 e V40.

Xiaomi (2010 Pechino)
Xiaomi Mi Mix 2s
schermo senza cornici da 5,6 pollici 18:9 a risoluzione full hd+, batteria da 4480mAh cpu Snapdragon 845 con 6 gb di ram e memoria da 64. Xiaomi sarà presto in Italia con una rappresentanza ufficiale.

LEAGOO (2009 China)
LEAGOO S9 4 GB di RAM, 64 GB di storage, display 5,85″ HD IPS, Android Oreo e Notch.

Zte (1985 Cina) nota per gli sviluppi sulla tecnologia mobile e proprietaria del marchio Nubia, a Barcellona ha presentato il primo smartphone pieghevole con doppio schermo lcd da 5,2 pollici e display da 6,75 pollici.

Menzione a parte meritano alcuni marchi ritornati alla ribalta grazie alle collaborazioni dei colossi della tecnologia o cambiamenti radicali. Nokia passando ad Android, Motorola ceduta da Google a Lenovo e HTC acquisita da Google per lo sviluppo di nuove device altamente innovative.

Nokia (1865 Finlandia)
Ritorno del marchio Nokia detenuto dalla società finlandese HMD Global creata nel dicembre 2016 a seguito dell’acquisizione della divisione “mobile” di Microsoft dopo l’insuccesso dei dispositivi Lumia con sistema operativo mobile microsoft che si è rilevato di insuccesso. Nokia 6 è stato il primo apparecchio Nokia a dotarsi di android.

Storico marchio tra i più celebri della telefonia mobile, Nokia ha presentato il Nokia 8 Sirocco, Nokia 7 Plus, Nokia 6 (II) e Nokia 1.
Il Nokia 8 Sirocco top di gamma 6 GB di RAM, uno storage interno da 128 GB, una batteria da 3800 mAH con ottiche Zeiss, display curvo pOled 2K da 5,5, doppia fotocamera con sensore grandangolare e secondo normale da 13 megapixel.
Nokia 7 Plus con schermo full hd.

Remake del Nokia 8110 (1996) accanto alle funzioni telefoniche originali avrà anche molte delle possibilità multimediali dei più recenti dispositivi (app store, Google Assistant, Search, Maps, Facebook, Twitter gestione invio e ricevimento email).

Motorola (1928 Usa) e Lenovo (1984 Pechino)
2011 Motorola Mobility è stata acquisita da Google Inc. (1998 Usa) e nel nel 2014 Google ha venduto Motorola a Lenovo.
A breve avremo i nuovi Moto G6 e G6 Plus, i Moto Z3, Z3 Play e Z3 Plus e Moto X5.

Pixel 3, da Google e HTC
HTC (1997) High Tech Computer Corporation Qtek società di Taiwan produttrice di smartphone acquistata da Google nel Settembre del 2017 HTC (fabbrica ma non il marchio).

Per quanto riguarda le applicazioni comunemente chiamate app, le funzionalità dei software, al Mobile World Congress 2018, si sono concentrate specialmente sulla realtà virtuale e aumentata.

Il premio ShowStoppers 2018 è andato a Streem Pro, un’app per la realtà aumentata che permette di gestire in remoto la casa o l’ufficio qundo tutti sono assenti.
Sul lato finanziario Airfox permette di semplificare i servizi di ebanking.
TouchPal è una tastiera con intelligenza artificiale. Instavoice Reachme permetterà di evitare il roaming internazionale nelle trasferte all’estero dell’utente.
Walabot Diy è un’app per la ricerca di guasti.
Emporia Launcher è un launcher per facilitare la navigazione degli smartphone agli anziani.

Rumor 2018.
Assenti Apple e Huawei. Huawei ha preferito la data del 27 marzo 2018 a Parigi per presentare le proprie novità nella “Huawei press conference”.

Huawei (Cina 1987)
Per il 2017 Huawei ha lanciato P10, P10 Plus, Mate 10, Mate 10 Pro e le riedizioni del P8 lite. Nel 2018 sarà la violta del nuovo P11, SoC Kirin 970, pannello OLED con funzione Always On dello schermo. Collaborazione concorrenza Leica per le ottiche, fotocamera tripla da 40 megapixel, zoom 5x al dual-lens e fotocamera frontale per selfie da 20 megapixel, 3 fotocamere posteriori. Per il P20 Plus batteria da 4.000 mAh, P20 capienza di 3.320 con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna per scatti eccezionali.

Apple (1976 Usa)
iPhone X, iPhone 9 (6,1 pollici) e 9 Plus da 6,5 pollici per l’autunno, schermo OLED, TrueDepth Camera e notch frontale, display senza bordi, sistema di riconoscimento facciale Face ID, processore A12 e so iOS 12. dual Sim. iPhone SE 2 (compatto con schermo 5,8 pollici).

Google Pixel 3
Atteso per ottobre 2018 in tre versioni, con schermo uno classico e due borderless, doppia fotocamera posteriore di enorme qualità, equipaggiati con Android P. Android Oreo come sistema operativo.

Il Congresso di Barcellona ha comunque indicato le direttrici fondamentali che passano per gli acronimi 5G (5th Generation), una rete mobile, tecnologia telecomunicazioni wireless su una banda 700 Mhz, a latenza ultra bassa e velocità con picchi da 2 gigabyte al secondo, che sostituirà la 4G/LTE, la cui velocità e capillarità renderà possibile lo IoT (Internet of things, Internet delle cose, neologismo che estende le creazioni di Internet al mondo reale) per creare un futuro migliore – “Creating a better future”. L’Italia è una dei Paesi di sperimentazione per questa nuova tecnologia di telecomunicazioni.

NOTE.
*(1) I produttori di cpu, processori o Soc base sono i seguenti:
Qualcomm (1985 California) tra i più performanti Qualcomm Snapdragon delle serie 6xx o 8xx come Snapdragon 845 – Snapdragon 835 – Snapdragon 820 (14nm, Architettura ARM) – Snapdragon 625 compromesso perfetto fra performance e consumo per ampia autonomia della batteria.
HiSilicon Kirin serie 6xx e 9xx come HiSilicon Kirin 970, Kirin 960, Kirin 955 (16 nm) ditta controllata da Huawei (Cina) è la più grande progettista cinese di circuiti integrati;
Apple (Usa) Apple A11 Bionic – A9 (64-bit ARM SoC) equipaggia iphone7;
Exynos di Samsung (Corea del Sud)
Samsung serie 7000, 8000 o 9000.
Samsung Exynos 8895 10nm FinFET LPE – Exynos (14nm) SoC ARM (notevoli prestazioni) che equipaggia Samsung Galaxy S7;
MediaTek Inc. (1997 Taiwan) con Mediatek Helio X25 – montati su device cinesi come Meizu, LeEco, Asus, UMI, MediaTek serie Helio P.
Elephone hanno ottimo rapporto prestazioni/prezzo produce anche processori Deca Core;
Nvidia CPU Tegra X1

SoC (System on a Chip) circuito integrato che comprende microprocessore, processore grafico, chipset e memoria Ram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *